• acc. accusativo
  • agg. aggettivo
  • art. articolo
  • avv. avverbio
  • cong. congiunzione
  • dat. dativo
  • escl. esclamazione
  • f. nome femminile
  • gen. genitivo
  • impers. impersonale
  • m. nome maschile
  • n. nome neutro
  • pl. plurale
  • prep. preposizione
  • pron. pronome
  • pron. p. pronome personale
  • v. verbo

A B C D E F G I J K L M N O P Q R S T U V Z

a (an) se
a'(= afi) lascia
a' (ajo), agg. san
a, art. n. pl. i, gli, le
a, escl. eh
a, pron. p. n. pl. li, le
àbiso, m. voragine
abrili, m. aprile
abritùra, f. pesca che si stacca dall'osso
Accisàri, m. San Cesario
achà, escl. eh già
àchero, n. paglia
acho, n. pisello
àchriddho, m. olivastro
addho, agg. altro
addhù, avv. altrove
addhùtte, avv. altrove
addomà, f. settimana
addovìnta, agg. settanta
Addunào, m. San Donato
adèa, f. idea
àdeko, n. danno, torto
aderfeddha, f. sorellina
aderfi, f. sorella
aderfò, m. fratello
afi (imp. da finno) v. lascia
afidi, n. serpente
agàpi, f. amore
agapitò, agg. amato
agapò (gapò), v. amare
aggùddhi, n. uovo piccolo
agguò, n. uovo
aglisìa, f. chiesa
agra, f. sponda, riva
agrikò, agg. selvatico
agrò, agg. bagnato
agùsto, m. agosto
àimma, f. acqua santa
ajarài, n. farfalla
aielàda, f. vacca
ajèra, f. aria, cielo
àjo, agg. santo
akatò, agg. cento
akkiàja, n. pl. occhiali
akòna, f. immagine sacra
akonèddha, f. immagine sacra nicchia
akonì, n. pietra per affilare
akucèddha, f. ago grosso
àkula, f. aquila
ala, n. sale
aladràda, f. aratura
alài, n olio
alaò, m. lepre
àlatro, n. aratro
alèa, f. oliva
alìo, agg. poco
alipùna, f. volpe
alìtza, f. leccio, elce
allàe (= dela) vieni
allekài, f. conocchia
alò (dat.pl. di olo), agg. a tutti
alo, m. sbadiglio
alocharìa, f. allegrezza
alòcharo, agg. allegro
alonàri, m. luglio
alòni, n. aia
alonìzzo, v. trebbiare
amartìa, f. peccato
ambarrà, f. impedimento al corteo nuziale
ambiùli, n. brocca di creta
ambràkkio, m. tettoia di frasche
ambrò, avv. avanti
ambrò, n. filo della navetta del telaio
amèsa, avv. in mezzo
amètrito, agg. innumerevole, smisurato
amilìa, f. favella, discorso
ammài, n. occhio
ammatzìti, n. sanguinaccio
amo (imp. da pao), v. va
amò, agg. crudo
ampàri, n. cavallo
ampèli, n. vigna
ampì, avv. dietro
ampùddha, f. bolla, foruncolo
an (aio), agg. san
an, cong. se
anàpodo, agg. storto, rovescio
andè, cong. altrimenti
andra, m. marito, sposo
anèmi, f. arcolaio
ànemo, m. vento
anemùddhi, m. venticello
angelùddhi, n. angioletto
anghì, n. vaso di creta
anì, n. vomero
anìchi, n. unghia
anitzìa, f. nipote
anitzìo, m. nipote
anka, f. gamba
ankàddhu, avv. a cavallo
ankalamèo, v. incannare
ankavùla, f. desiderio
annovìnta, agg. novanta
antì, n. subbio del telaio
antràta, f. fioritura degli olivi
àntrepo, m. uomo
antzàrti, n. fune
apalò, agg. molle
àpoti, avv. da quando
appidèa, f. pero
appìdi, n. pera
appu,cong. quando
aprili, m. aprile
apù, prep. da
àpulo, agg. soffice
apunài, n. carbonaia piccola
apùtte, avv. da dove
arangèa, f. arancio
aràtti, n. fuso
arciprèo, m. arciprete
ardàri, n. crosta lattea
àremo, avv. chissà, forse
arèna, f. rena, sabbia
arèo, agg. raro,rado
argalìo, n. telaio
àrgulo, m. albero
ariàni, m. origano
arici, n. erica delle macchie ravanello
arinìsko, m. palato
arma, n. attrezzo
armasìa, f. matrimonio
armèo, v. mungere
arnài, n. agnellino
arnì, n. agnello
arte pu, cong. quando
arte, avv. ora, adesso
àrtena, avv. adesso, ora
artevvrài, avv. questa sera
artzùli, n. orciuolo di creta per il vino
arùddha, f. semenzaio
arvo, agg. acerbo
as (aio), agg. santo
asciàdi, n. cappello
àscima, avv. male
àscimo, agg. brutto
ascìo, m. ombra
asèra, f. resta di spiga
asimègno, agg. argenteo
asìmi, n. argento
askàdi, n. fico secco
àskaro, agg. aspro, non liscio
askla, f. scheggia di legno
ask1éddha, f. scheggia piccola di legno
asklòmata, n. pl. moltitudine di pezzi di legno
askò, m. otre di pelle
Aspèdro, m. Galatina
asprizzo, v. imbiancare
aspro, agg. bianco
astài, n. spiga
astèri, n. stella
astrèi, strei (impers.) v. lampeggia
astrìna, f. strenna, regalo di capodanno
asvèsti, n. calce
atta, prep. art. dai
attèndi, m. signore
attendìa, f. signoria
attèni, n. pettine del telaio
attepornà, avv. stamattina
attes, prep. art. dalle
attì, n. orecchio
atti, prep. art, dalla
attiàri, n. pala per ventilare il grano
atto, prep. art. dal
attus, prep. art. dai
atzaderfì, f. cugina
atzaderfò, m. cugino
atzarài, n. pesciolino
atzàri, n. pesce
atzilò, agg. alto
atzìnta, agg. num. sessanta
atzìnta-mesàvvri,avv. fra tre giorni
atzinta-protté, avv. tre giorni fa
atzìti, n. aceto
avìna, f. vena
avlài, n. solco
avloìa, f. benedizione
avri, avv. domani
avròniko, m. verme che distrugge gli ortaggi
avrùddho, n. giunco
avvlèddha, f. cortile piccolo
avvlì, f. cortile
àzzimo, agg. non lievitato
B
bbampèo, v. avvampare
bbiundèo, v. abbondare
bbiùndo, m. onda
bòffulo, m. sorso
brunittàra, f. elce nana
brunìtti, n. ghianda dell'elce nana
C
ce, cong. e
cekào, agg. cieco
cekèo, v. accecare, diventare cieco
cèlamo, m. cielo della volta
celì-celì, avv. piano piano, a poco a poco
centimà, f. puntura
centumìkula, f. erba infestante
ceo, v. bruciare
ceramàli, n. sommità del tetto o della persona
ceramègno, agg. grigio
ceràmi, n. tegolo
cerasèa, f. ciliegio
ceràsi, n. ciliegia
cèrato, n. corno
ceratùddhi, n. corno piccolo
cerò, m. tempo
chalàzzi, n. grandine
chalazzònni (impers.), v. grandina grandina
channo,v. perdere
charà, f. gioia
chari, f. grazia
charitomèno, agg. aggraziato pieno di grazia
chartì, n. carta
chelòna, f. tartaruga
chemma, n. sterco, cacca
chera, f. mano
cheràta, f. manata
cherèome, v. rallegrarsi
cheretìmma, n. saluto
cheretò, v. salutare
cherùddha, f. manina
cherùmeno, agg. contento, felice
chezzo, v. cacare
chijà, f. migliaio
chije, agg. mille
chijùna, agg. milione
chilo, n. labbro
chilùta, f. zuppa di pane, siero e avanzi di ricotta
chiòni, n. neve
chionìzzi (impers.), v. nevica
chira, f. vedova
chiro, m. vedovo
chiru, avv. e agg peggio, peggiore
chlorò, agg. verde
chlorùddhi, agg. verdognolo
choma, n. terra
chonno, v. sotterrare, seppellire
chora, f. paese
chorèo, v. ballare, girare (della trottola)
chorio, n. paese
chorìzzo, v. comparire, fare figura
chorò, v. contenere, entrare
chortanèmi, n. parietaria
chortari, n. erba, erbetta
chorto, n. erba
chrimmàta, f. imbiancatura della casa
Chrio, v. imbiancare, (con calce)
chrizzo, v. valere
chronài, n. annetto
chrondièno, v. ingrossare
chrondò, agg. grosso
chrondùddhi, agg. grosso (un po')
chrondùna, m. grossolano, uomo rozzo
chronèo, agg. di un anno
chrono, ni. anno
chunno, v. traboccare
cialatèddha, f. zuppa di pane condito con olio e sale
cialikùrda, f. pane cotto in acqua con olio
ciàppa, f. chiodo da scarpa
ciappetzàri, m. cenciaiuolo
ciclì, n. matassa
cidro, m. ghiaccio
cijàri, n. ciglione attorno all¹ulivo o all¹aia
ciklònno, v. ravvolgere
ciklònno, v. ravvolgere
cilistàri, n. guazzaio
cilìzzo, v. sporcare
cìmiko, m. cirnice
cino, pron. quello, egli
cinònima, n. comunione
cinonìzzo, v. dare o prendere la comunione
cinùrrio, agg. nuovo
ciofalèddha, f. testolina
ciofàli, f. testa
ciofalìte, f. malattia della testa
ciofalùto, agg. testone, caparbio
cipo, m. giardino
cippu, pron. quello che
cipurài, n. porcile
cipùri, n. letamaio
cirì, n. cera, candela
cirivìli, n. aia intorno
cìrkulo, m. girello
cista, f. cesta
citonèa, f cotogno
citòni, n. mela cotogna
cìtrino, agg. giallo
citro, m. ghiaccio
ciuri, m. padre
ciuriacì, f. domenica
D
damàli, n.
damma, n. voto
dammi, n. lacrima
danikò, agg. a prestito
dàntera, n. pl. intestini
daso, n. bosco
dattilistra, f. ditale
dattilìti, n. anello
dàttilo, n. dito
ddhasso, v. cambiare
dé, cong. né
decèmbri, m. dicembre
dèchete (impers.), v. giova, addice
deftèra, f. lunedi
deie, avv. no
deka, agg dieci
dekannèa, agg. diciannove
dekapènte, agg. quindici
dekatèssara, agg. quattordici
dekatri, agg. tredici
dekattà, agg. diciassette
dekàtze, agg. sedici
dekottò, agg. diciotto
dela (imp. da èrkome), v. vieni
demài, n. fascetto, matassina
demòni, n. demonio
demonùli, n. monachella (specie di fungo)
den ('en, e), avv. non
denno, v. legare
depòi, avv. dopo
deputào, avv. apposta
derfài, n. fratellino
derfèddha, f. sorellina
derlampèi (impers.), v. lampeggia
derma, n. pelle
derràsso, m. chiasso
derruttèo, v. ruttare
despa, f. vespa
dettesìdero, m. incannatoio
diaènno, v. passare
diakòsce, agg. duecento
diàvalo, m. diavolo
diflòmata, n. pl. paraocchi
dìgghio, n. ragione
dikèddha, agg. propria
dikò, agg. proprio
dikòmma, agg. nostro
dikòmmu, agg. mio
dikòssa, agg. vostro
dikòssu, agg. tuo
dikòtto, agg. loro
dikòttu, agg. suo
dikùddhi, agg. proprio
dinamìa, f. malattia
dinatò, agg. forte, valido
dìnato, agg. malato
dinatò, v. ammalarsi
dio, v. dare
diplò, agg. doppio
diplònno, v. ripiegare
ditti, n. rete
ditto, v. mostrare
diu, agg. due
dòdeka, agg. dodici
dògliuma, n. estrema
dòleka, f. cicerchia
dòndula, f. donnola
dontarrùto, agg. individuo con i denti grossi
donti, n. dente
dopu, cong. quando
dorsìo, agg. destro
droserò, agg. rugiadoso
drosìa, f. rugiada
dulèo, v. servire
E
e, art. f. pl. le
e, art. f. s. la
e, art. m. pl. i
eccèna eccèna, avv. ad uno ad uno
echo, v. avere
ecì kau, avv. laggiù
ecì panu, avv. lassù
ecì pu, cong. mentre
ecì ('ci), avv. là
ecì-pu-cì, avv. appena appena, subito
eci, mesa, avv. a terra
eci, mpi, avv. là dietro
ecirtèa, avv. di là
ecisimà, avv. lì vicino
ecisimùddhia, avv. lì vicino
èje, avv. no
emà, pron. p. (acc.) noi, ci
embiètto (mbiètto), v. mandare
emèna, pron. p. (acc.) me
emèra, f. giorno
emì, pron. noi
ena, agg. uno
ena, art. m. e n. uno
èndeka, agg. undici
ènna (echi na, impers.), v. devo, devi, ecc.
ennèa, agg. num. nove
enneakòsce, agg. novecento
epù, avv. dove
èra, f. loglio
èrcero, agg. vuoto
èrkome, v. venire
es, art. f. pl. (acc.) le
es, prep. a, in
es, pron. f. pl. le
esà, pron. p. (acc.) voi, vi
esèna, pron p. (acc.) te
esì, pron. p. voi
essu, avv. dentro, a casa
esù, pron. p. tu
ètimi, agg. gravida
ettà, agg. sette
ettakòsce, agg. settecento
etté, avv. ieri
ettòssu, avv. qui dentro
ettù, avv. qui
ettukàu, avv. qui sotto
ettumèsa, avv. qui per terra
ettumpì, avv. qui dietro
ettupànu, avv. quisopra
etturtèa, avv. da questa parte
ettusimà, avv. qui vicino
etzakòsce, agg. seicento
etze, agg. sei
evò, pron. p. io
F
facì, f. lenticchia
faddhìnko, n. pisello malandato
fai (inf. da tróo), v. mangiare
falaètta, f. beccafico
falaùri, n. verme
fanfallùna, m. chiacchierone
faràtzo, m. baccello secco dei legumi
farìome, v. spaventarsi, aver paura
fascèa, f. fascia dei neonati
fasciònno, v. fasciare
felo, m. utilità
felò, v. giovare
fengo, m. luna
feno, v. tessere
fènome, v. apparire, farsi vedere
feo, v. fuggire, scappare
fermo, agg. forte
ferno, v. portare
fetispòrkete, avv. l'anno venturo
feto, avv. quest'anno
ffruntèo, v. incontrare
fiàkko, agg. brutto, cattivo
fiddhìtti, n. felce
fiddho n. foglia
frangìddha, f. friguello
fiddhòkkula, n. pl. foglie secche
fidèome, v. riuscire, esser
fiettèo, v. intrecciare
fikàri, n. baccello secco di piselli o fagiuoli
fíkato, n. fegato
filàsso, v. proteggere, custodire
filì, n. bacio
filìa, f. amicizia, pace capace
filimà, f. bacio
filo, m. amico
filò, v. baciare
finno, v. lasciare
fisarò, agg. rumoroso
fisatùri, n. attizzatoio
fiskiulo, m. filtro di giunco
fisò, v. soffiare
fissa, avv. spesso
fiurài, n. fiorellino
fiurèddhi, n. camomilla
fìùro, m. fiore
flaìzzo, v. bruciacchiare
fleàri, m. febbraio
flearìzzi (impers.), v. fa freddo come a febbraio
fo, m. paura
foddhèa, f. nido
fonàzzo, v. chiarnare, gridare
fonì, f. voce
fonti, f. buco nella farina
forà, f. volta
foràda, f. pressa del frantoio
foràta, f. cavalla
fore, avv. eccetto
forterò, agg. aspro, forte
fortì, n.fascio, fascina
fortònno, v. caricare
fossì, n. fosso
fotìa, f. fuoco
fotìamu, escl. fuoco mio!
franèddhi, n. fanello
frankà, f. manciata
frànkula trappola
frantièddhi, m. fracasso
firàulo, m. flauto
frea, n. pozzo
fridi, n. sopracciglio
frio, v. seccare
frontà (impers.), v. tuona
frontì, f. tuono
frontìli, n. fronte
fsodiàzzo, v. pareggiare (il conto)
ftechèddha, f. poverina
ftechò, m. povero
ftechùddhi, m. poveretto
fteo, v. aver colpa
ftima, n. sputo, saliva
ftinno, v. arrostire
ftinò, n. animale, bestia
ftiro, m. pidocchio
fuddha, f. fretta
fundì, m. bassura
fundo, agg. profondo
fundo, m. fondo, campo
furcèddha, f. forca (attrezzo agricolo)
furceddhùtza, f. forca piccola
furcìna, f. forchetta
furka, f. tridente di legno per la battitura dei cereali
furmikarèa, f. formicaio
furnàri, m. fornaio
furnì, n. capanna di pietra
furno, m. capanna di pietra
fuska, f. pula del grano
fustiàno, m. gonna, gonnella
G
gaddho, m. gallo
gaddhùtzi, m. galletto, ciambella pasquale
gala, n. latte
gattàri, n. gattaiuola
ghetonìa, f. vicinato
ghetonìssa, f. vicina di casa
ghi, f. terra
giònko, agg. paralitico, accidentato
gletto, v. rubare
glicèno, v. addolcire
glicèo, agg. dolce
gliffa f. sansa delle olive
glossa, f. lingua
gnai, n. cibo (ling.infantile)
gnai-gnai, m. pappa per i bambini
gomào, agg. pieno.
gomònno, v. riempire
gònato, n. ginocchio
gotanìzzo, v. inginocchiarsi, sarchiare
gra, f. acino, chicco
graèddha, f. capezzolo
grafo, v. scrivere
gragna, n. pl. redini per i buoi
grambì, f. nuora
grambò, m. genero
gramma, n. lettera
granza, f. pane di farina d'orzo
granarèa, f. alaterno
grasta, f coccio di vaso
grastì, n. coccio sbriciolato
grattài, n. lettino
gratti, n. letto
grava, f. buca profonda
greno,v. bagnare
gresto, agg. selvatico, acerbo
griddha, f. argilla
griddho, m. grillo
griko, agg. greco
grista, f. cresta del gallo
grotto, m. pugno, cavo della mano
guàddho,v- cacciare, mettere fuori
gualàno, m. contadino
gualò, v. trasportare
guàri, n. gomitolo
guata, n. pl. cose
guddha, f. sarchio
guèddha, f. fico che non matura più
guenno,v. uscire
guìto, m. gomito
I
i, art. f. s. la
i, pron. p. la
ìbbione (imperf. da pao), v. andavo
ida (pass. da torò), v. vidi
ìdina, n. pl. specie di fungo
ìdrota, f. sudore
ijo' m. sole
ìkosi, agg. venti
ikosidìu, agg. ventidue
ikosièna, agg. ventuno
ikosipènte, agg. venticinque
ime, v. essere
imisìa, f. metà, mezzadria
imisinìtta, f. mezzanotte
ìmiso, agg. mezzo
in, art. f. s. (acc.)
in, pron. p. f. (acc.) la
io, agg. vivo
ipa (pass. da leo), v. dissi
ìpuno, m. sonno la
is pu, pron. chi, colui che, chiunque
is, art. f. sing. (gen.) della
is, pron. ind. chi, alcuno
is, pron. int. chi
is, pron. p. f. (gen.- dat.) le
is...is, pron. chi chi
isa isa, avv. giusto giusto, appena appena
isa, avv. in ugual modo
iso, agg. quello, uguale
itto, agg. questo
itza, f. capra
itzarèddha, f. capretta
iu, avv. così
J
ja (ajo), agg. san
ja, prep. per
jaddhèo, v. scegliere
jalì, n. specchio
jalìssia, f. verità
jalìssio, agg. vero
ialistùri, n. pettine con i denti stretti
ialìzzo, v. pettinare
jamu, escl. o san
jàmu, escl. benedetto
jana, pron. ciascuno
janomèno, agg. maturo
janùra, f. specie di uliva
jastikò, agg. utile
jastìma, f. bestemmia
jatì, cong. perché
jatzo, m. becco, caprone
jejo, n. riso
jelammèno, agg. deriso
jelarò, agg. sereno, allegro
jelò, v. ridere
jèma, n. sangue
jennàri, m. gennaio
jennìome, v. nascere
jennò, v. partorire
jeno, n. gente
jeno, v. guarire
jènome, v. diventare
jerài, n. falcone
jermitatùri, m. uomo che lega i covoni
jèrmito, n. manipolo di grano mietuto
jèrno, v. alzare, sollevare
jes, prep. art. per le
jestimèo, v. bestemmiare
jus, prep. art. per i
ji, prep. art. perla
jinèka, f. donna
jistèrna, f. cisterna
jo, prep. art. per il
jortì, f. festa
junnò, agg. nudo
junnònno, v. denudare
jurèo, v. chiedere
jurìzzo, v. tornare
jurmàno, m. passero
K
ka, cong. che
ka, pron. rel. che
kàfeddha, n. pl. crusca d'orzo
kafòrkio, m. tana
kagnèome, v. schifarsi
kaìzzo, v. sedersi
kaio, agg. e avv. migliore, meglio
kaiòta, m. furbo, maligno
kakanìli, n. ultimo dei nati
kakkài, n. pentola
kakkaònno, v. annerire
kakò, agg. cattivo
kakò, n. male, malattia
kakofèni (impers.), v. dispiace
kalà, avv. bene
kalamài, n. verghetta
kalàmi, n. canna
kalapòdi, n. forma per le scarpe
kalàstra, f. grinza, piega
kalèddha, agg. carinasul
kalì, n. trullo, capanna di pietre
kalimèra, escl. buon giorno
kalimerìto, agg. calimerese
kalò, agg. buono
kalocèri, n. estate
kalocernà, n. pl. prodotti estivi, legumi
kalopiànno, v. lusingare, prendere con le buone
kama, n. calore
kamàstra, f. catena del focolare
kamatzùli, n. solicello
kamàvro, agg. nerastro
kàmbara, f. stanza
kamèno, agg. bruciato
kàmiso, m. camice
kammìa, pron. e agg. f. nessuna, alcuna
kampàna, f. campana
kàmpia, f. bruco
kampòsso, agg. tanto, parecchio
kamùla, f. nebbia
kamulùso, agg. annebbiato
kànciulo, m. pezzo di tronco
kandé, cong. altrimenti
kanèna, pron. e agg. nessuno, qualche
kanìli, n. reparto per deposito di olive
kanìstri, m. canestro
kannàmeno, n. un bel nulla
kannèa, f. ragnatela
kannèddha,f. verme del grano
kànnemi, f. canapa
kannìzzo, v affumicare, fumare
kannò, m. fumo
kanno, v. fare
kannulài, n. piccolo cannello
kannùli, n. cannello
kannulìto, agg. cannolese
kanò,v. bastare
kanonisìa, f. sguardo
kanonò,v. guardare
kantalò, v. cantare
kantarèddhi, n. vaso di creta col manico
kàntaro, m. vaso da notte
kantùna, m. focolare
kantzo, m. cerchio del setaccio,cerchio che si pone sul grande vaso di creta per il bucato
kanulìkkia, n. pl. pasta piccola per minestra
kapetàli, n. guanciale
karàmbula, f. infossatura della via
kardìa, f. cuore
karidèa, f. noce (albero)
karìdi, n. noce
karitài, n. malleolo
karoppèo, v. tosare
karpàmi, n. paglia da sacconi
Karpignàna, m. Carpignano
karpignanò, agg.carpignanese
karrukèddha, f. ragno
Kasaràna, m. Casarano
kasàrmata, n.pl. bucce
kasarò, agg. pulito, sgusciato
kasciùna, m. cassa grande
kasèrno, v. sbucciare
kàsparo, m. tufo molto duro
kàssima, f. cuoio
kastagnèa, f. castagno
kastèddhi, n. castello
Kastrìa, n. pl. Castrì
Kastrignàna, m. Castrignano dei Greci
kastrignanò, agg. castrignanese
kasulài, n. piccolo cacio
kasùli, n. residuo del latte cagliato
katalimmèno, agg. marcio, guasto
katalò, v. guastare
katapernì, m. giorno di lavoro
katapìnno, v. ingoiare
kàtara, f. bestemmia
katènno, v. scendere
katti, n. spina
kàtula, n. pl. deposito di un liquido, fondata dell'olio
katzìddha, f. mestola
katzìzzo, v. schiacciare
kau, avv. sotto
kaùri, n. granchio
kavìli, n. gavello
kazzi, m. pl. pantaloni
kazzunètti, m. pl. mutande
kecci, agg. piccolo
kiafèo, v. battere, picchiare
kiantèo, v. piantare
kiatèra, f. figlia, ragazza
kiaterèddha, f. figliola
kinìda, f. sverzino, punta della frusta
kinipò, agg. caro
kinìta, f. ortica
kirimìtzi, n. cumuletto di pietre
kìscia, f. pane unto di olio e arrostito
kiti-kiti, m. solletico
kitilò, v. solleticare
kiùmbo, m. piombo
kiùra, f. focaccia che si fa col rimasuglio della pasta, fritta nell'olio
kkantèo, v. ritardare
kkitèo, v. curare, farci caso.
kkumbò, v. poggiare, appoggiarsi
kkutèo, v. pagare
klama, n. pianto
klammèno, agg. rotto, spaccato
klanno, v. rompere
klaro, m.ramo grosso
kleo, v. piangere
klettàri, m. ladro
klidì, n. chiave
klìdio, agg. covato e andato a male fecondato (di uovo)
klima, n. tralcio di vite
klinno, v. chiudere nascondere
klùdio, agg. guasto
kòccia, f. accidente
kocciulàda, escl. perbacco
kocìvelo, agg. cottoio
koddhàri, n. collare dei buoi, nuca
koddharò, agg. attaccaticcio
koddhìtza, f. parietaria
koddhò,v. incollare
kòfano, m. recipiente grande per il bucato
kofignàzzo, v. lavare, fare il bucato
kofina, f. cestone per conservare il grano
kofini, n. paniere
kofinìtzo, m. cesta grande per cereali
kòkkalo, n. testa, cranio
kokkalùto, m. testone
kokkarài, n. granellino
kokko,n. chicco di grano, acino d'uva
kokulèddhe, f. pl. fichi avvizziti sull'albero
kolàkkio, m. ceppo, base dell'albero
kolo, m. culo
kombo, m. nodo
komma, n. pezzo, fetta
kondièno, v. accorciare
kondò,agg. corto, breve
kondùddhi, agg. bassotto
konìte, f. pl. lendini
kontzatùri, m. sedile di pietra
kopanìzzo, v. bastonare, battere
kòpano, n. manganello, randello
kopanùli, n. bastone per battere il grano
kordfài, n. piccolo podere
koràfì, n. podere, campo
korasài, n. ragazza
koràsi, n. zitella, ragazza nubile, giovane sposa, signorina
Kristù, m. Natale
kordomà, f. scorpacciata
kordònno, v. saziarsi
Koriàna, m. Corigliano d'Otranto
korianò, agg. coriglianese
kòrtula, n. pl. strazi, percosse
koscìni, n. guanciale
koscinìzzo, v. cernere
kòscino, n. setaccio
kosmo, m. mondo
kòtima, n. pl. stoviglie, vasellame di creta
kotimàri, m. vasaio
kotto, v. tagliare
krakàli, n. ranocchio
kranàra, f. carbonaia
kranàri, m. carbonaio
krasài, n. vinello
krasì, n. vino
kratènno, v. tenere
kràulo, m. corvo
kràuno, n. carbone
krea, n. carne
kremò, v. appendere
krifà, avv. segretamente, di nascosto
krifìzzo, v. parlare di nascosto
krifò, agg. segreto, nascosto
krimbìdi, n. cipolla
krio, m. montone
krisarài, n. orzaiuolo
krisàri, n. orzo
kristèddhi, n. cavalletto di ferro (o legno) perle tavole del letto
Kristèmu òrriomu, escl. Gesù mio!
kristianì, f. donna
kristianò, m. uomo
Kristò, m. Cristo
kròbbia, n. pl. immondizie
kròkkio, m. uncino
krombulèa, f. corbezzolo
kròmbulo, n. corbezzolo
kropèa, f. mucchio di letame
kropo, m. letame
krotèddhi, n. pietra squadrata per costruzione
krumùni, n. tronco dell'ulivo che si trapianta
krusalégno, agg. dorato
krusàfi, n. oro
krusciulào, agg. carico di ulive (di ramo)
krusciùli, n. correggiolo, laccio
krusò, agg. dorato
kuào, agg. accovacciato, abbassato
kuccìa, n. pl. fave
kucciàra, f. fava (pianta)
kuddhura, f. ciambella con l'uovo pasquale
kudètzi, n. gambo
kuèo, v. abbassarsi, accovacciarsi
kùfio, agg. vuoto, leggero, stolto
kufùna, m. fuco, pianta di grano o di orzo che si fa nera
kuja, f. scroto
kujàri, m. sporcaccione
kujarùso, agg. sporco, sudicio
kukko,m. zuppa di orzo bollito
kukkuàscia, f. civetta
kukkuvìu, m. specie di civetta
kukujà, f. lodola cappelluta
kukumàjo, m. euforbia, specie di erba
kukurukò, m. tuorlo
kùlimo, agg. colmo
kulivodé, f. pl. erba selvatica mangereccia
kulòtzo, m. bernoccolo
kulumài, n. mucchietto
kulùmi, n. mucchio
kulusciòbbia, n. bambini piccoli
kulusò, v. seguire
kumbiàzzo, v. accasciarsi
kumbinatziùna, f. sottoveste delle donne
kumènto, m. convento, testolina della trottola
kumpagnìssa, f. compagna
kundu,cong. come
kuntèo, v. raccontare, contare
kurpètto, m. gilé
kuo, v. sentire, ascoltare
kuruddhèo, v. girare
kurùddho, m. trottola
kuruddhùtzi, n. trottola piccola
kuta, f. coda tromba d'aria
kutalài, n. cucchiaino
kutàli, n. cucchiaio
Kutrofiàna Cutrofiano
kutrofìanò, agg. cutrofianese
kutrùpi, n. oliera da tavola,misurino per l'olio
kutulò, v. scuotere
kutùni, n. battaglio di campana
kuturìmma, n. orina, piscio
kuturò, v. pisciare
kutùrsi, n. schiena, dorso, gobbo
kuturùsci, n. tarallo
L
làccio, m. sedano
lachagnàzzo, v. ansimare
lachanàri, m. chiacchierone
làchano, n. verdura, erbaggio
làchri, n. specie di erba selvatica
lafrò, agg. leggero, veloce
lakko, m. pozzanghera
lakkunèddha, f. nuca
làmmia, f. terrazza
lampa, f. fiamma, vampa
làmpara, f. vampa, fiammata
lampaùna, m. cipolla selvatica
lana, f. sfoglia
lanèddha, f. tagliatelle fatte in casa
lànfio, agg. aspro
langà, f. breccia in un muro
lannàri, n. mensola di pietra nel muro
lantzo, m. allocco
lanùri, n. matterello, stecca di legno dei licci del telaio
lapàtzo, m. erba mangereccia
làpistro, n. ramolaccio
lardèo, v. lodare, vantare
larga, avv. lontano
lastùna, n. rampollo, germoglio
lastunài, n. piccolo rampollo
latèddha, f. panino fatto con i residui della pasta
latìno, n. vino nero molto denso
latrèo, v. arare
lattèa, f. calcio
lechìna, f. erpete, malattia delle piante o della pelle
lemò, m. bocca
leo, v. dire
leso, v. macinare
lettì, f. pagnotta di orzo
lettièno, v. dimagrire, assottigliarsi
lettò, agg magro, sottile
lettùddhi, agg. magretto
levri, n. farina
lia, f. frotta, gruppo
lifò, v. ungere
lifrapòndiko, m. talpa
ligo, m. vimine, giunco
lika, f. lupa
liko, m. lupo
likùddhi, m. lupacchiotto
lillì (= lio lio), agg. poco poco
limbitàri, n. soglia
limbo, m. catino di creta
limònno, v. sporcare
limonò, v. dimenticare
linàri, n. lino
linno, m. lucerna
linno, v. sciogliere
fio, agg. poco
lipariàzzo, v. ingrassare
liparò, agg. grasso
lipi, f. dolore, tristezza
lipo, m. grasso, adipe
lippo, m. grasso, sporcizia
lipunèddha, f. volpetta
lisarài, n. pietruzza
lisàri, n. pietra
lisarò, agg. pietroso
lissa, f. scontro, rissa
lissandro, m. serpentello non velenoso bianco
livrònno, v. sporcare, imbrattare (di farina)
lô, m. parola
luìdi, n. baccello di fava o pisello
lumbrìko, m. lombrico
lumèra, f. fuoco
lumìa, f. limone
luppiòto, agg. leccese
Luppìu, m. Lecce
lurì, n. cintura
luriàzzo, v. ingiallire, indurire (di legumi nella cottura)
lustro, m. luce
lutrìa, f. messa
lutzo, m. merluzzo
M
m¹olo ti, cong. con tutto che
ma, cong. ma
ma, prep. con
ma, pron. p. (acc.) noi, ci
machàgna, f. magagna, difetto
macherài, n. coltellino
machèri, n. coltello
machìzzo, m. masticare
maddhài, n. peletto
maddharò, agg. peloso
maddhègno, agg. lanoso,di lana
maddhì, n. pelo, capello
madònna, avv. forse
magnàno, m. pianerottolo della scala esterna di una casa
mai, m. maggio
mai, n. camicia
Maje, m. Maglie
majo, m. maschera
makà, avv. affatto
makàra, f. strega
makàri, avv. magari
makarìa, f. stregoneria
makàrio, agg. felice
makarriòssu, escl. beato te
makàta, avv. affatto
makkalurài, n. fazzoletto
makkalùrì, n. fazzoletto per la testa
makrèo, agg. lungo
màIachro, n. finocchio
malandugnòto, agg. melendugnese
Malandùgnu, m. Melendugno
malòcha, f. malva
malòta, f. scarafaggio
malùddhi, agg. grandicello
mamma mali, f. nonna
mana, f. madre
mandalìda, f. serratura
màndalo, m. chiavistello di legno
mandrì, n. ovile, recinto per animali
manechìa, f. solitudine
manechò, agg. solo
manèddha, f. mammina
màngano, m. maciulla, arnese per battere la pasta
màngano, n. sbarra per sicurezza della porta
manìci, n. manico
manìtula, f. boleto (specie di fungo)
manna, f. covone, grossa fascina di paglia
mannàkara, escl. perbacco
mannùkkio, m. manipolo di grano o di altro
manòkulo, n. covone di grano
manta, f. indovinello
mantàjo, m. ventaglio
mantèo, v. indovinare
mantìla, f. grembiale
mantìli, n. grembiale
manto, n. cappa, manto
mantzanèmi, n. paravento
mantzo, agg. quieto
mapàle, avv. di nuovo
mara ce mena, escl. povera me
marèo, v. cucinare
margiàli, n. manico di zappa
marìa, f. cicoria selvatica
marìo, m. cibo cotto
marizzo, v. mangiare carne in giorno di astinenza
màrmaro, m. roccia. marmo
maro, agg. povero
marrùka, f. chiocchiola
marrukèddha, f. piccola chiocciola
Martàna, m. Martano
martanò, agg. martanese
martèddhi, n. martello
marti, m. marzo
Martignàna, m. Martignano
martignanò, agg. martignanese
martìzzo, v. peccare
màrturo, n. martirio
mandatàri, m. ambasciatore
mas, pron. p. (gen.- dat.) ci
màscia, m. maestro, artigiano
masìmata, n. pl. ammaestramenti
matassàri, n. aspo
matàtzi, n. seta
matatzotò, agg. serico, di seta
matonnèddha, f. coccinella
matrìa, f. matrigna
mattènno, v. imparare
mattra, f. madia
maùna, m. furbacchione
mavvrìzzo, v. annerire
mavvro, agg. nero
màzzaro, agg. rozzo, violento
màzzaro, m. tufo misto di strati duri e molli
mbasùna, n. ora in cui gli uccelli si addormentano
mbasunèo, v. appisolarsi
mbenno, v. entrare
mbertikèo, v. ribaltare
mbestèo, v. indovinare
mbietto, v. mandare
mbòjiko, m. architrave
mbrafào, agg. rauco
mbrafèo, v. diventare rauco
mbriàkula, f. infiammazione
mbro, avv. avanti
mbromàli, f. proava
mbronànni, f. bisnonna
mbropàppo, m. bisnonno
mbrufiko, m. caprifico
mbukkatùri, n. bure d'aratro dove si imbocca la forca
mburdèo, v. imbrattare
mbuttimà, f. immersione
mbuttò, v. immergere
me, pron. p. (acc.) mi
mea, agg. grande
meddha, f. nespola selvatica
melài, n. cicoria selvatica, nocciolo (di mandorla o pesca)
melàna, f. inchiostro della seppia
meletò, v. leggere
meli, n. miele
mèlina, f. miglio macinato
mena, pron. p. me
mèndula, f. mandorla
mendulèa, f. mandorlo
mendulèddha, f. piccola mandorla, tonsilla, ghiandola
meno, v. restare
mentàini, f. menta selvatica
mera, f. giorno
meràzzo, v. dividere
merèa, f. parte
merèo, n. parte
meri, f. (in "quai meri") giorno
mero, n. parte
mèruddha, f. merlo
mes, prep. art. con le
mesa (mes), avv. in mezzo, tra
mesàvvri, avv. dopodomani
mesi, f. piazza
messère, m. medico
mètro, n. metro, misura
metrò, v. misurare
mi, cong. non
mi, cong. se (interr.)
mi, prep. art. con la mia, agg. f. una
mia, art. f. una
mia, f. mosca
mialò, n. midollo, cervello
mièddha, f. moscerino che feconda il fico
mijo, n. miglio (misura di lunghezza)
milài, n. piccola mela
milèa, f. melo
milissàri, n. vespaio, alveare
milìssi, n. ape
milissima, m. fuco
milo, m. mulino
milo, n. mela
milò, v. parlare
milopèrsiko, m. nocepesco
mina, m. mese
minàcia, n. pl. giorni dal 13 al24 dicembre
minàriko, agg. di un mese
minciò, agg. piccolo
mìnkia, escl. caspita
minòmata, n. pl. avanzi, residui
mira, f. parte, porzione, partecipazione
mìristikèddha, f. cicoria selvatica di un forte odore
miristò, agg. odoroso, profumato
mirìzzo, v. odorare, profumare
mirodìa, f. odore, olezzo
miscèome, v. abbassarsi
misciamèra, f. mezzogiorno
mìscio, agg. mezzo
mìskio, m. vischio
misò, v. odiare
misserikòi, n. basilico
missìkula, f. vescica
missikulèddha, f. vescia (specie di fungo)
mita, f. gazza
mito, m. liccio del telaio
mitti, f. naso
miùli, n. bicchiere, attrezzo da frantoio
mmaghèo, v. ammaliare
mmarangiào, agg. ammaccato, paonazzo
mmiàzzo, v. assomigliare
mmilào, agg. maturo, che si avvia a maturare
mo, prep. art. col
moja, fango, melma
mommo, m. fantasma
monakèddha, piccola monaca, specie di orchidea selvatica
mòneka, monaca
monekèddha, f. coditremola
monekùddhi, m. piccolo monaco
monekùddhi, n. lumaca
monò, agg. singolo, semplice, non piegato
morèna, f. biscia d'acqua
morolèo, v. lamentarsi intorno ad un morto
morolòja, n. pl. lamenti funebri
mortàri, n. mortaio
mortzo, m. boccone
motti, cong. quando
mponno, v. spingere
mputzèo, v. chinarsi
mu, pron. p. (gen.-dat.) mi
mucidiàzzo, v. ammuffire
mùcito, agg. ammuffito
mùgnulo, n. cavolo
mukàla, f. brocca di creta
mukào, agg. sporco, sudicio
mukarìa, f. porcheria
mùkkio, m. pianta della macchia, fungo che vi cresce vicino
mukko, m. moccio
mulinàrena, f. moglie del mugnaio
mulinàri, m. mugnaio
muntùra, f. rugiada
murga f. morchia
murgàri, m. lavorante della morchia
murmurìzzo, v. mormorare
mus, prep. art. coni
muscèddha, f. gattino
musci, n. gatto
musci-musci, avv. carponi
mùscia, f. gatto
musciài, n. gattino
musciulèddha, f. carezza
mustài, n. baffo
mustari, n. poppe delle pecore, radici superficiali degli alberi
mustatzùna, m. pugno, cazzotto
muttìzzo, v. ammutolire
N
na mi, cong. affinché non
na, cong. che, affinché
na, escl. ecco
naka, f. culla
nannarìzzo, v. cullare
nanni-orko, m. orco
narèo, v. nuotare
nastìnno, v. allevare
natto, v. accendere
nàtzero, agg. ignorante
ncimèo, v. potare, levare le cime
ncìnàri, n. basto
ndalò, v. suonare
nde, avv. no
ndemmà, f. caso, congiuntura
ndenno,v. incappare, incorrere
ndiastikò, agg. utile
ndiàzzete (imp.) v. occorre, bisogna
ndiàzzome, v. servire, essere utile
ndinno, v. vestire
ndùcciko, m. rimboccatura del lenzuolo, piega delle vesti
nekko, m. verso, boccacce
nèmico, agg. vuoto
nemìzzo, v. ventilare
nèmpasto, agg. irrequieto
nèmuro, agg. leggero, vuoto di cervello o di sostanza
neo, agg. nuovo
nerò, n. acqua
nerùddhi, n. acquetta
neùddhi, n. neo
nfiamèo, v. imbastire
nfurkèome, v. rintanarsi
ngajèo, v. mangiare avidamente senza masticare
ngalunào, agg. ingiallito
nghizzo, v. toccare
ngònghito, agg. babbeo, grullo
ngorcèo, v. sbirciare, restare abbagliato
ngulèo, v. allettare, adescare
ngutza, f. lippa
nigrò, agg. magro
nikìrio, m. capo dei frantoiani
nikkiàriko, agg. incolto (terreno)
ninna, f. pupilla
nistikò, agg. digiuno
nistikònno, v. digiunare
nìstio, n. digiuno
nitta, f. notte
nittò, agg. aperto
nitto, v. aprire
nittonni (impers.), v. annotta
nittù, avv. di notte
nkafuddhèo, v. stipare, premere
nkalastrèo, v. sgualcire, fare pieghe
nkarnèome, v. appassionarsi, prendere gusto
nkascèo, v. riempire, mettere nella cassa
nkatastào, agg. schiacciato
nkulumònno, v. ammucchiare
nnankào,agg. allampanato, magro
nné (encl.), avv. là
nnema, n. filo
nnenno,v. salire
nneso, v. filare
nnorìzzo, v. conoscere
noembri, m. novembre
nòisi, f. intelligenza
nòito, agg. stupido, ignorante
noma, n. nome
nomatìzzo, v. nominare
nomèno, agg. raccolto, riunito
nomo, m. spalla
nonno, v. raccogliere
noò, v. capire, intendere
nostò, v. sapere(aver sapore)
nostùli, n. bottone
noto, m. scirocco
ntinni (impers.), v. capita
ntonno, v. urtare
ntropì, f. vergogna
ntropiammèno, agg. vergognoso
ntropiàri, m. uomo vergognoso
ntropiiàzzome, v. vergognarsi
ntrutzèo, v. irrigidirsi
ntzignàzzo, v. inacidire
ntzignò, v. cominciare
ntzuddhò, v. spruzzare
nucipèrsiko, m. nocepesco
nunna, f. madrina
nunno, m. padrino
nutrikèo, v. nutrire
O
o, art. m. sing. il
o, art. n. sing. il
o, cong. o, ossia
o, pron. p. (acc.) lo
o, pron. p. (acc.) lo
offendèo, v. offendere
oimmèna!, escl. ahimé!
oj, cong. o, ossia
oli ce diu, pron. entrambi
oli mia, avv. insieme
olo, agg. tutto
on, art. m. acc. il
on, pron. p. (acc.) lo
ora, f. ora
òrnisa, f. gallina
ornisèddha, f. coccinella
òrrio, agg. bello
os, art. pl. (gen.) dei, degli, delle
os, pron. p. (gen.-dat.) loro
osso, cong. finché, allorché
otikané, pron. qualunque cosa
ottò (ettò), agg. otto
ottòbri, m. ottobre
ottokòsce, agg. ottocento
òtzimo, agg. tardivo
P
pa'(passo), agg. ogni
pachèno, v. ingrassare
pachèo, agg. grasso, grosso
paddha, f. palla
paddhikàri, n. giovane sposo, scapolo
paddhòtta, f. zolla di terra, moretta (specie di fungo)
paddhùtzula, f. ciottolo
paìsi, n. paese
palài, m. palazzo
palanghìno, n. paletto di sicurezza delle porte
palèno, v. ammollare, bagnare
palèo, agg. vecchio
palò, agg. molle, fradicio
panarài, n. ciambella pasquale a forma di paniere
panàri, n. paniere, manico del paniere
panìri, m. regalo in occasione di una festa
pannacciàri, m. venditore ambulante
pannì, n. panno
panta, avv. sempre
panu, avv. sopra
panupukàu, avv. sottosopra
pao, m. gelo, brina
pao, v. andare
papa, m. sacerdote
paparasciànni, m. barbagianni
paparèddha, f. ochetta
pappa, f. (inf.) pane
pappanghìnghili, n. (inf.) tuono
pappo, m. nonno
paranòma, n. soprannome
parasomìa, f. cibo offerto alle persone in lutto
parasònno, v. apparecchiare
parèo, v. ornare, parare
pannàtika, f. uso, costume
parnakòkkia, f. albicocco
Paska, n. Pasqua
passo, agg. ogni
passonena, pron. ognuno
pastrikò, agg. pulito (dell'acqua quando piove)
pasulài, n. fagiolino
pasùli, n. fagiolo
patèra, m. prete
patìmata, n. pl. sofferenze
pàto, m. strato, fondata
patò, v. calpestare
patrimà-nittù, n. pl. Avemaria
patrimò, n. rosario
Pàvlo, m. Paolo
pavùna, m. pavone
pedài, n. bambino
pedì, n. figlio, bambino
pelekò, v. percuotere, battere, picchiare
pelò, v. gettare
pemmu (imper. da leo), v. dimmi
pentakòsce, agg. cinquecento
pente, agg. cinque
pentèome, v. pentirsi
pèntuma, f. macigno
pentzèo, v. pensare
pergulèa, f. pergola
peri-peri, avv rasente
perkòko, m. pesca
perno, v. portare, condurre
persikèa, f. pesco
pèrsiko, n. pesca
pèrtzi, avv. l'anno scorso
pesèno, v. morire
petàli, n. vaso grande di creta per olio o conserve
petanò, agg. volante
petò volare
petràda, f. pietra che tirano le bestie sull'aia
petrusèlino, n. prezzemolo
petterà, f. suocera
petterò, m. suocero
petti, f. giovedì
pettìnta, agg. cinquanta
petto, m. petto
petto, v. cadere mandare
petùtzi, n. filo per imbastire
petùtzia, n. pl. ghette degli zappatori
petzì, n. straccio, pezza
petzònno, v. rattoppare
petzùddhia, n. pl. stracci piccoli
pezzo, v. giocare
Pezzùli, n. sedile di pietra o di legno, cornice sporgente di un muro
pi (inf. da leo), v. dire
pi (inf. da pinno), v. bere
pi, cong. che,di(dopo un comparativo)
piaga, f. piaga
pianno, v. prendere
Pìccio, m. capriccio
picciùni, n. colombo
pichi, f. braccio come misura
pigno, m. pino
pìgnulo, m. pillola
pignùna, m. bica di grano a forma di cono
pikalòja, f. gazza
pikulài, n. uccellino
pikùli, n. uccello
pilà, n. pl. fango, acqua sporca
pilàcci, n. vasca per il mosto, scavo del terreno dove si formano le pozzanghere
pilèddhi, n. specie di giunco
Piluna, m. vasca di tufo
pimitòro, m. pomodoro
pimma, n. caglio
pina, f. fame
pinài (me) (impers.), v. ho fame
pinnà, avv. spesso
pinna, f. penna
pinnò, agg. spesso, doppio, troppo pieno
pinno, v. bere
pìnto, m. tessuto colorato
piperèa, f. pepe (albero)
pipèri, n. pepe
piperino, m. peveraccio (specie di fungo)
pipitùli, n. granturco, pannocchia
piponèddha, f. meloncello
pipòni, n. melone
pira, f. fiamma, calore
piro, m. vaso di creta dal collo stretto per il vino
pirta, epìrta (pass. da pao), v. andai
pisamì, f. palmo, spanna
pisàri, n. vaso grande di creta per l'olio
pisàta, f. boccale di creta per vino
Pistèo, v. credere
pìtero, n. crusca
pitta, f. focaccia, pizza
pittàli, n. grembiale di cuoio dei mietitori
pittarài, n. panino di orzo per bambini
pitzimà, f. puntura
pitzo, m. panino a forma di spola
pitzulìzzo, v. beccare
pitzunài, n. bollicina, foruncolo
plai, f. spalla
plaka, f. lastra di pietra, roccia, sasso
platèo, agg. largo
plàttiko, agg pratico
plaùna, m. lenzuolo
plazzo, v. formare il pane
pleno, v. lavare
pleo ppoddhì, agg. di più
pleo, agg. e pron. quale
pleo, avv. più
pleon alìo, agg. di meno
pleon ambrò, avv. più avanti
pleon ampì, avv. più dietro
plonno, v. dormire stendere
poa, avv. quando
poda, m. piede
podàmeno, m. piede dell'arcolaio
podarèddha, f. lembo della sottana
poddhì poddhì, agg. moltissimo
poddhì, agg. molto
podèa, f. lembo
podimà, n. pedata, orma
podrikà, n. pl. calcole del telaio
poka, escl. certamente
polemànto, agg. laborioso
polemò, v. lavorare
pondikò gresto, m. pipistrello
pondikò, m. topo
pondikùddhi, n. topolino
pònnula, f. insetto che si trova nella farina, polvere del comò fatta da insetti
pono, m. dolore
ponò, v. dolere
ponocèfalo, m. dolore di testa
ponti, n. vasca del frantoio
poràti, n. olivo
pordo, m. peto
pornìto, agg. mattiniero
pòro, m. passaggio varco di accesso per una campagna
porta, f. porta
portèddhi, n. finestrino
portùna, m. portone del cortile
pos, avv. come
pòsso, agg. quanto
potimà, f. orma, pedata
potìzzo, v. innaffiare
prakalò, v. pregare
prama, n. cosa
pramàtzi, n. cosuccia
prasseì, f. venerdì
pratìna, f. pecora
pratinèddha, f. pecorella
pratò, v. camminare
preffindo, agg. profondo
presta, avv. subito
pretzìta, f. treccia o (di cipolle aglio), treccia dei capelli
previ (mu) (impers.), v. mi dona, mi sta bene, mi si addice
prikàta, f. amarezza
prikèno, v. amareggiarsi, rendere amaro
prikò, agg. amaro
primma, n. enfiore, tumore
prìscio, v. gonfiare
pròato, n. pecora, bestia
proatùddhi, n. pecorella
proi, avv. prima
pròmmio, agg. primaticcio
pronà, avv. prima
pronò, agg. primo
pornò, n. mattina
pròpertzi, avv. due anni fa
proppi, avv. prima
prosinàpi, n. senape selvatica
protté, avv. ieri l'altro
prozzìmi, n. lievito
pu na, cong. che (nelle imprecazioni)
pu, avv. dove
pu, cong. che
pu, prep. da
pu, pron. che
puccèddha, f. panino rotondo
pucì, avv. di là
puddhài, n. uccello, pulcino
puddhàri, n. pollaio
puddhì, n. uccello, pulcino
puddhìmata, n. pl. polloni che nascono sul tronco del fico o di altri alberi
puddhìscino, m. fuliggine
pujèri, n. mensola o pietra sporgente che indica comune proprietà di un muro
pukalùtte, avv. dappertutto
pukané, avv. dappertutto
pulándra, f. donna sporca e disordinata
pulándro, n. puledro
pulandrùddhi, m. puledro giovane
pulò, v. vendere
púmbrò, avv. davanti
pumètto, m. dìtola (specie di fungo)
pumo, m. nappina
pumpì, avv. di dietro
punga, f. tasca
punghèddha, f. taschino
pupànu, avv. di sopra
pùpeti, avv. in nessun luogo
pupùscia, f. upupa
purgulìzzi (impers.), v. pioviggina
punnìzzo, v. scottare, bollire
puru, avv. anche
putèka, f. bottega
pùrgula, f. polvere
putekàri, m. bottegaio
putèo,v. potare
putte, avv. da dove
puttù, avv. da qui
Q
quai, agg. certi, ogni
quaissàtto, pron. qualcuno, taluno
quaitòssonna, avv. di tanto in tanto
quartùddhi, n. misura di capacità uguale a mezzo tomolo
quattru-vinti, agg il morto
R
raddì, n. bastone per il fuoco o per il gioco della lippa
rafèddha, f. orlo del vestito o del fazzoletto cucitura
rafi, f. cucitura
rai, n. pl. raggi
rakanèddha, f. coperta fatta di stoffe di risulta
ramma, n. cucitura
ramòjo, m. specie di blito
rangi, n. arancia
ranko, m. crampo
ranta, f. goccia
rantìzzo, v. gocciolare
rapi, f. stoppia
rapùna, m. rapa selvatica
rasa, f. barba
ràscio, m. raggio di sole, raggio di bicicletta
ratti, n. fuso
ratto, v. cucire
rcerònno, v. vuotare
rebàtto, m. rumore
rèccia, f. pane biscottato di orzo
redo, m. bambino
rèfulo, m. turbine di vento
rekka, f. scrofa
rekko, n. maiale, porco
rekkuddhài, n. porcellino
reo, v. scorrere
reputèo, v. piangere
rescèo, v. riuscire
resinào, agg. preso dalla "resìna"
retza, f. rete
ria, m. re
riài (me) (impers.), v. aver freddo
rifiskèo, v. riposarsi
rifisko, m. riposo
tis (ros), prep. fino
tis, cong. fino
rispu, cong. finché
rissòpu, cong. finché
ritzèddhi, n. infiammazione delle ghiandole sottoascellari
rizza, f. radice
rmazzo, v. sposare
rocha, f. spurgo
roddho, n. bastone per rimestare il latte, bastone per la malta
rodèa, f. rosaio
rodignàzzo, v. arrossire
rodinò, agg. rosso
rodo, n. rosa
roffulìzzo, v. russare
rokanìmma, n. masticare un osso
rokanìtza, f. erba che cresce nei terreni incolti, specie di timo
rokanizzo, v. rodere, masticare un osso
Romi, f. Roma
roncèddha, f. roncola per potare
rotò, v. domandare
rranfònno, v. graffiare
rritzèo, v. arricciarsi
rrokkèome, v. scostarsi
rtea, prep. verso
ruccètto, m. forcina per acconciare i capelli
rucho, n. roba
rudèa, f. melograno
rudi, n. melagrana
rufò, v. sorbire
ruitti, n. cece
rùkula, f. ruchetta, rucola
rukùmi, n. grappolo
rumbèo, v. ruminare
rummiàzzo, v. cominciare a
rungulèo, v. piagnucolare
rùngulo, m. lamento
ruscèo, v. gorgogliare, borbottare
rùscio, m. rumore di vento
rusùni, n. narice, broncio
S
sa (san), avv. come
sa, pron. p. (acc.) voi
saìtta, f. navetta del telaio
sakàra, f. serpe innocua
sakkèo, v. ansimare, boccheggiare
sakko, m. ultimo anelito del morente
sakkùddhi, n. tutina per neonati
sakkùli, n. sacchetto
salèo, v. salare
samba, n. sabato
sampòrto, m. ingresso coperto di casa a corte
sangi, n. gengiva
sapàli, n. siepe
sapùni, n. sapone
sarakostì, f. quaresima
sarànta, agg. quaranta
sartùri, m. sarto
sarvèo, v. salvare
sas, pron. p (gen- dat.) vi
satti, cong. quando, non appena
maturare satto, pron. sé stesso
sbinno, v. spegnere
sburrèo, v. scoppiare, versare
scèrkula, n. pl. cianfrusaglie
scerrèo, v. dimenticare
sciakùddhi, n. folletto
sciàleno, agg. giallo
sciddha, f. cagna
sciddho, m. cane
scikki, f. camicetta dell'antico costume
scimma, n. squarcio
scimmatùra, f. spaccatura
scimòna, n. inverno
scimonàriko, agg. invernale
scinài, n. cordicella
scinì, n. fune
scino, n. lentisco
scio, n. ombra
sciopanno, v. coprire
scioparni, n. ascia
sciòpi, f. coperta, ciò che copre
sciumbào, agg. curvo
sciumbèo, v. curvare
scìvala, n. pl. avanzi, foglie secche d'olivo
scizzo, v. spaccare
se, pron. p. (acc.) ti
seddho, m. fascio di dodici manipoli di grano
sekla, f. mucchio grande di pietre
seklo, n. bietola
sekùndu, avv. come
sekundu, cong. come
sena, pron. p. (acc.) te
sentza, prep. senza
Serràna, m. Serrano
serranò, agg. serranese
settèmbri, m. settembre
sfazzo, v. uccidere
sfendòna, f. fionda
sftkomma, n. spago
sfondìli, m. fusaiuolo del fuso
sfòndilo, n. collo
sfrikulòmata, n. pl. schegge
sfundào, agg. profondo
sgarrèo, v. demolire
sia ka, cong. come se
sia ti, cong. come se
sianònno, v. raccogliere
siderègno, agg. ferreo, di ferro
sìdero, n. ferro
sikalindèa, f. fico d'India(pianta)
sikalìndi, n. fico d'India
sikka, f. sete
sikkèo, v. aver sete
siko, n. fico (fi-utto)
simài, n. segnale, segno
simèntza, f. chiodo piccolo da scarpa
sìmmeri, avv. oggi
sinàpi, n. senape
sindùkkio, m. singhiozzo
sìnneko, n. nuvola
sio, m. sego, grasso
sio, v. muovere
sirno, v. tirare, andare
sitàri, n. grano, frumento
skàddia, n. pl. fichi secchi
skafàtza, f. sterco del bue
skafuddhèo, v.. mangiare molto
skalakàzzi, m. trasandato (uomo al quale cascano i pantaloni)
skalèo, v. abbassare
skalìddha, f. scala piccola
skalìzzo, v. attizzare il fuoco, sarchiare, zappettare
skalùna, m. gradino
skankònno,v. scavalcare, spalancare le gambe
skannài, n. sgabellino
skannèddhi, n. scapecchiatoio, sgranatoio
skannì, n. sgabello
skapiddhèo, v. sbagliare, mancare
skarfavìna, f. avena selvatica
skarfi, n. sfilaccio, peluria sotto il letto (al plurale)
skarkanìtzi, n. vortice di vento, mulinello
skarma, f. cispa
skarmiscèome, v. togliere la cispa
skarpàri, m. calzolaio
skarufònno, v. mangiare avidamente
skatò, n. sterco
skatònno, v. smerdare
skatto,. zappare
skero, n. siero
skertzàta, f. parte del campo dove non passa l'aratro
skiaffèo, v. schiaffeggiare
skiàtto, m. cordellino della frusta dispetto
skiattulài, n. germoglio piccolo
skiattùli, n. germoglio
skiattùna, m. pollone
skiddhèo, v. urlare, gridare
skiddho, m. urlo
skonèo, v. staccare un ramo
skonno, v. alzare
skordari, n. aglio selvatico
skordo, n. aglio
skorìzzo, v. dividere
skorpiùna, m. scorpione, ragno
skorpo, m. rovo
skorsùna, m. specie di serpe
skotignàzzi (impers.), v. imbrunisce
skotinò, agg. oscuro
skrafàio, m. scarafaggio
skuddhì, n. mazzetto di lino
skuddho, m. codolo della zappa
skulìci, n. verme
skulìta, f. spicchio
skulufiò, v. scivolare
skupàri, n. scopa per il forno
skuperèo, v. scorgere, scoprire
skupìzzo, v. scopare
skupò, m. attenzione
Skurràna, m. Scorrano
skurranò, agg. scorranese
skurumpào, agg. guasto, marcio
skuscetào, agg. tranquillo, spensierato
smamméo, v. sbalordire
so (su+o), pron. te lo
soggèste, avv. forse
soma, n. corpo
sozzo, v. potere
spaddhèo, v. spallare
spaddhèome, v. mostrarsi, pavoneggiarsi
spalèo, v. slogare
spammèno, agg. lacero
spara, f. tovaglia
spàrgano, n. pannolino per neonati
sparìddha, f. tovagliolo
spàtuddha, f. scotola per battere il lino o la canapa
spendèo, v. spendere
sperma, n. seme
sperno, v. seminare
sperùni, n. sprone del gallo
spetturrèo, v. traboccare
speziàli, m. farmacista
spidàli, n. ospedale
spilingòi, n. scacciapensieri, piccolo strumento musicale
spilo, m. desiderio, voglia
spirlingòi, m. cinciallegra
spirunài, n. filamento cutaneo che si stacca presso le unghie
spitài, n. casetta
spiti, n. casa
spitta, f. scintilla
sponzèo, v. inzupparsi, spappolarsi
sporo, m. seme, semenza
spramentèo, v. spaventare
spramènto, m. spavento
spraso, m. porro della mano
sprùscina, n. pl. erba selvatica mangereccia
spùddhima, n. tralcio della vite che si pota
spuddhimatùra, f. potatura delle viti
spuddhimèo, v. sfrondare
ss'apalò, avv. a mollo
ssadìa, avv. adagio, piano, lentamente
ssianònni (impers.), v. suppurare
ssittò, agg. stretto
ssunghìzzo, v. asciugare, pulire
sta, prep. art. nei, ai
staffli, n. uva
stafita, f. uva passa
stakka, f. pietra larga per giocare
stakkì, n. pietra più piccola nel gioco della "stacche"
stamèsa, avv. in mezzo
stangào, m. vaso di creta verniciato
stangatèddhi, n. vaso piccolo di creta verniciato
stangatì, n. brocca di creta
stannò, agg. asciutto
stannònno, v. asciugare
stannù, avv. in mente, a memoria
stàntaro, m. stipite
Starnaìtta, f. Sternatia
stamasèo, agg. sternatese
stattaturi, n. ceneracciolo per il bucato
statti, f. cenere
stavrì, n. schiena, spina dorsale
stavrìkula fracitàna, f. geco
stavrìkula, f. lucertola
stavrikulùna, m. ramarro
stavrò, n. croce
stavromèno, agg. crocifisso, messo in croce
stavrònno, v. crocifiggere, mettere in croce
stazzo (ttazzo), v. arrivare
stefànoma, n. matrimonio
stefanònno, v. sposare
stenò, agg. stretto
stenò, m. piccone con zappa
steo, n. osso
steo,, v. stare
stes, prep. art. nelle, alle
stiàra, f. strega
stiazzo (ttiazzo), v. aggiustare, preparare
stin, prep. art. nella, alla
stipo, m. ripostiglio ricavato nel muro
stirèo, agg. avaro, tirchio
stirèo, v. stirare
sto, prep. art. nel, al
stolàra, f. scema, donna stupida
stoma, m. acciaio, pezzo di acciaio nella zappa
stomachò,n. stomaco
stompimèno, agg. pestato
stompò, v. pestare
ston, prep. art. nel, al
stra, f. strada
stralìddha, f. viottolo
stranghìzzo, v. spremere per asciugare
strangulèo, v. strangolare
straò, agg. storto, sinistro, mancino
straònno, v. storcere, curvare
strapatò, v. mettere il piede in fallo
stremma, n. lampo
strifo, v. torcere
strifulèo, v. sfregare
strignèo, v. imbizzarrirsi
strigno, m. bizza, estro, capriccio
strolekèo, v. blaterare
stroma, n. frasca d'olivo
stromèo, v. spezzettare un ramo
stronno, v. stendere, acconciare il letto
stuppì, n. stoppa
stus, prep. art. nei, ai
su (esù), pron. p. tu
su, pron. p. (gen.) ti
sucèa, f. fico (albero)
sucèddha, f. fico giovane
Sujàna, m. Sogliano
suianò, agg. soglianese
sulì, n. lesina
sulinèa, f. ferro da cavallo
suppìnna, f. tettoia, capanna aperta da un lato
surva, f. frutto del sorbo
T
ta, art. n. pl. i, le
ta, pron. p. n. (acc.) li
tàccia, f. chiodo con la testa larga
tàfaro, m. pugno
tai-tai, n. cibo reso masticabile per un bambino
tajà, f. cava, zona di lavoro per un singolo zappatore
takkarùddhi, n. pezzo di ramo d'albero
tàlassa, f. mare
tamàscina, f. specie di prugna
tànato, m. morte
tàngaro, m. babbeo, tanghero
tantatziùna, f. provocazione, diavolo
tantèo, v. tastare
tappu, cong. quando
taràddho, m. tarallo
taràsso, v. partire
tartèa, avv. avanti, diritto
tartèo, agg. destro, diritto
tata mmea, m. nonno
tavla, f. tavola
tavlèddha, f. doga della botte
tavro, m. toro
tavrùddhi, n. toro giovane
telèste, avv. forse
tèlima, n. volontà
telìmmata, n. pl. occorrente, cose necessarie
telo, v. volere
tenni, f. arte
teò, m. dio
terentinò, agg. otrantino
Terentò, m. Otranto
terìmmata, n. pl. raccolta, messe
terìzzo, v. mietere
termèno, v. riscaldare
termò, agg. caldo
termùddhi, agg. tiepido
tero, n. messe, giugno
terrisbìjo, m. confusione
tes, art. f. pl. (acc.) le
tes, pron.p. f. pl. (acc.) le
tèssara, agg. quattro
tessarakòsce, agg. quattrocento
tetràdi, f. mercoledì
ti, cong. che
ti, pron. che cosa?
tia, f. zia
tiàni, n. teglia di rame
tianìzzo, v. friggere
ticho, m. muro
tiflò, agg. cieco
timì, f. onore che si rende ai defunti
timpàni, n. coperchio, strato di roccia quando si scava, terra che si indurisce dopo la pioggia
tin, art. f.sing. (acc.) la
tin, pron.p. f. (acc.) la
tinàsso, v. scuotere
tinò, pron. nessuno, qualcuno
tinon, pron. (acc.) chi
tinos, pron. di chi, a chi
tio, m. zio
tipo, pron. niente
tiratùri, n. cassetto
tirì, n. formaggio
tis, art.f. sing. (gen.) della
tis, pron.p. f. (gen.- dat.) le
tispo, pron. nessuno
to (ton), pron. lo
to, art. n. sing. lo
toa, avv. allora
tokke, f. pl. tre del pomeriggio
ton, art. m.sing. (acc.) il
ton, pron. p. (acc.) lo
topo, m. luogo
torlòci, n. orologio
tornèddhi, n. ciglione attorno all'aia o alla carbonaia
torò, v. vedere
tos, art. pl. (gen.) del
tos, pron.p. (gen.- dat.) loro
tosso tosso, agg. moltissimo
tosso, agg. tanto
tòssonna, avv. tanto
trabulùna, m. imbroglione
trafo, m. pezzo di terra tra solco e solco
tràfula, f. nodo scorsoio
tramasso, v. tremare
trantapòddia, m. millepiedi
trapanèo, v. infiltrarsi
trapàni, n. falce
trapanìzzo, v. falciare
traùdi, n. canto
traudìzzo, v poetare, comporre poesie d'amore
travudò, v. cantare
trecho, v. correre
treferà, avv. mollemente
treferò, agg. tenero, molle
treferùddhi, agg. tenerello
tremàra, f. tremarella, grande paura
tri (tria), agg. tre
tria, f. sfoglia di pasta tagliata a tagliatelle
triànta, agg. num. trenta
trifiddho, n. trifoglio
trifo, v. spianare la pasta per fare il pane
trifùddhi, n. salvadanaio di creta
trifulèo, v. stropicciare
trìfulo, m. giunco che serve a fare corde
tripèddha, f. buco piccolo
tripi, f. buco
tripò, v. perforare, bucare
trisakòsce, agg. trecento
tristaffiddhi, agg. irrequieto, discolo
triti, f. martedì
tromà, f. sudata
tronno, v. sudare
trònula, f. raganella di Pasqua
troo, v. mangiare
trotza, f. legno scavato in cui si fa girare l'incannatoio
trotzèlla, f. carrucola
trua, f. filo nel telaio, o dell'ordito o della navetta
truèddha, f. filo piccolo
trumba, f. timo selvatico
truppèo, v. inciampare
trutza, f. torsolo di cavolo
ttotzu (ettòtzu), avv. fuori, in campagna
tu, art. m. e n. sing. (gen.) del, al
tu, pron. pers. (gen-dat.) gli
tucho, m. tufo
tuddhi, n. sassolino
tufarègno, agg. tufoso, di tufo
tùmeno, n. tomolo
tundo, agg. tondo, rotondo
tuo, pron. dim. questo
turlìta, f. occhione
tus, art. m. pl. (acc.) i, gli
tus, pron. pers. m. pl. (acc.) li
tutzo, m. sasso, scoglio selvatico
tzalidàcia, n. pl. forbicine
tzalìdi, n. forbice
tzandùkula, f. gheppio
tzangùna, m. sonco, cicerbita
tzàntziko, n. maggiorana
tze, prep. di, da
tzechònno, v. dissotterrare, disseppellire, scavare
tzefortònno, v. scaricare
tzefrìome, v. inumidirsi
tzekànno, v. disfare, sciogliere
tzekoddhò, v. distaccare
tzekombònno, v. dipanare, grazia sciogliere il nodo
tzelèo, v. disdire
tzelochàrito, agg, sgraziato, senza
tzelogàtta, f. trappola per topi
tzelorò, agg. duro
tzelucèrato, n. carrubo (frutto)
tzelucerèa, f. carrubo
tzema, n. bugia
tzematàra, f. bugiarda
tzematàri, m. bugiardo
tzematarìa, f. bugia
tzemattènno, v. disimparare, dimenticare
tzemerònni (impers.), v. albeggia, fa giorno
tzemolisìa, f. confessione
tzemoloò, v. confessare, confessarsi
tzenìa, f. estero, paese straniero
tzeno, agg. forestiero
tzenònno, v. sbrogliare
tzeprìscio, v. sgonfiare
tzepudìnno, v. spogliare
tzeràfo v. scucire
tzeràtto, v. scucire
tzerèno, v. seccare, diventare secco
tzerò, agg. secco
tzero, v. sapere
tzerò, v. vomitare
tzerònno, v. seccare
tzérontào, agg. sdentato
tzeschorìa, f. separazione
tzeschorìzzo, v. dividere, separare
tzesciopànno, v. scoprire
tzevàfo, v stingere, scolorire
tzevaskèno, v. togliere il malocchio
tzichì, f. anima
tzichra, f. freddo, tempo freddo
tzichraddhìta, f. gelone
tzichrammèno, agg. freddoloso
tzichrèno, v. raffreddare
tzichrò, agg. freddo
tziddho, m. pulce
tzikkònno, v. prendere, afferrare
tzikofào, m. rigogolo
tzìkulo, m. tordo
tzilo, n. legno
tzimosìni, f. prurito
tzinàri, n. zappa
tzinò, agg. acido
tzintzàla, f. zanzara
tzio, v grattare
tzitzimbrìe, f. pl. litigi
tzitzupìu, m. cavalletta verde e grossa
tzofò, v. crepare, morire
tzomài, n. panino
tzomì, n. pane
tzuddhinò, agg. zollinese
Tzuddhìnu, m. Zollino
tzukkalài, n. pentola piccola
tzukkàli, n. pignatta, pentola
tzumpèo, v. saltare
tzumpo' m. salto
tzùnnito, agg. sveglio
tzunnò, v. svegliare, svegliarsi
tzuppàli, n. fuscello di legno, piuolo, asse di legno della navetta
tzutzarùna, m. sporcaccione
U
u, pron. p. gli
umme, avv. sì
urmìazzo, v. maturare
urmo, agg. maturo
us, art. m. pl. (acc.) i
ùscia, f. cimosa, vivagno
uso, agg. questo, quello
utto, agg. questo
V
vaddho,v. mettere
vado, m. erba che cresce sulle pareti, varco di accesso per una campagna
vafo, v. tingere
vaì, n. palma benedetta (ta vaìa = domenica delle palme)
valònnome, v. mettersi
vambài, n. cotone
vamma, n. tintura
vàndulo, m. barcollamento
vangàli, f. donnaccia stupida
vangàli, n. molare
vangalùna, m. omaccione stupido
vanganìzzo, v. masticare
vantzèo, v. aumentare, crescere,restare creditore
vardàri, m. sellaio
vardèddhi,n. basto
varèddhi, n. barile
varèo, agg. pesante
varò, v. pesare
varrùna, m. chiavistello
vartzo, m. legame del manipolo di grano
vàscia-vàscia, avv. adagio adagio, sotto sotto, di nascosto
vasilìsko, m. serpentello velenoso
vaskàli, n. ascella
vàskama, n. malia, stregoneria
vaskèno, v. ammaliare, fare il malocchio
vastàsi, m. ragazzaccio
vastò, v. tenere
vàttima, n. battesimo
vattìzzo, v. battezzare
veddhàntzia, n. pl. bilancia
velanèa, f. quercia
velàni, n. ghianda
velo, n. velo
velòni, n. ago
Vèrnula, m. Vernole
vernulìto, agg. vernolese
veteràggio, m. regalo, complimento in occasione del battesimo o del matrimonio
vìddhima, n. tappo
viddhìnno, v. otturare
viddhò, v. tappare
visàcci, n. bisaccia
visìa, f. aiuto
visò, v. aiutare
vìttulo, m. bocciolo di fiore
vìvera, f. vipera
vizzànno, v. allattare
vizzì, n. mammella
Vlasi, m. Biagio
vlepo, v. vedere
vlòima, n. benedizione
vloò, v. benedire
vlòreko, m. larva dell'agrotide
voiikatèddha, f. involtino di carne
vokka, f. chioccia
volo, m. terra cretacea di colore rosso
vombikèo, v. vomitare
vòmbiko, m. bofonchio, specie di grossa vespa
vonìome, v. sbrigarsi
voràzzo, v. comprare
vosciò, v. pascolare
votò, v. girare, voltare
vrachiòna, m. braccio
vrai, n. sera
vrammèno, agg. bollito
Vrani, m. Borgagne
vranìto, agg. borgagnese
vrazzà, f bracciata
vrazzo, v. bollire
vrechi (impers.), v. piove
Vrìndisi, m. Brindisi
vrisko, v. trovare
vrizzo, v. offendere
vrokàkkia, f. porcellana, erba dalle foglie grasse
vromerìa f. fetore
vromerò, agg. puzzolente
vromìa, f. fetore
vromistò, agg. puzzolente
vromo, m. fetore, puzzo
vromò, v. puzzare
vroscèra, f. braciere
vròscia, f. brace
vruddho, n. giunco
vrùkulo porceddhàru, m. cavalletta verde
vrùkulo, m. cavalletta
vuccèrena, f. moglie del macellaio
Vuccèri, m. macellaio
vucciò, v. baciare
vui, n. bue
vujà, f. focaccia ripiena di olive
vujina, f. frusta
vùkkulo, m. collo della bottiglia
vula, f. voglia
vurro, m. orciuolo
varruto, agg. piagnisteo capriccioso, viziato
vutèddhi, n. imbuto
vutti, f. botte
Z
zacharèddha, f. nastro, cravatta
zafo, v. battere
zella, f. capriccio, testa calva
zifa, f. folata di vento
Zimònno, v. impastare (il pane)
zio, m. giogo
zio, v. vivere
zizzulèa, f. giuggiolo
zzìzzulo, n. giuggiola
zoì, f. vita
zona, f. zona, terreno per fabbricato
zonàri, n. cintola, stoffa che forma la cintola
zonto, agg. rozzo, duro
zonto, m. fico che matura
zosi, f. tardi vita del corpo umano, cintola
zuguàri, n. coppia A B C D E F G I J K L M N O P Q R S T U V Z

Servizio Meteo destro

Per conoscere il numero degli abitanti di Castrignano dei Greci, in alcuni periodi, Lorenzo Giustiniani nel suo "Dizionario geografico-ragionato del regno di Napoli" riporta il numero de

...
               Invia una WebCard

                 

 

TerreNiureBonsai=

TerreNiureBonsai



 Visitate la pagina Facebook di castrignanodeigreci.it! Diventate fan... condividete... interagite... e fatela conoscere ai vostri amici
Facebook Page

Licenza Creative Commons
castrignanodeigreci.it è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.castrignanodeigreci.it.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso http://www.castrignanodeigreci.it Contatti

castrignanodeigreci.it on Google+ Segui anche su Google+
Per seguire su Google è sufficiente andare sulla pagina "Castrignano dei Greci" e cliccare "Aggiungi alle cerchie".

JSN Mico template designed by JoomlaShine.com
facebook

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti. Continuando la navigazione o accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni su Cookie Policy clicca qui.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information