Angiolino Cotardo nacque il 26 dicembre 1922 a Castrignano dei Greci, paese ellenofono della provincia di Lecce. "Carità del natio loco" lo spinse a dedicarsi allo studio della lingua materna (il greco Salentino) e delle tradizioni popolari della sua terra. Nel gennaio del 1942, a 19 anni, soldato di leva, fu costretto ad interrompere gli studi a causa della seconda guerra mondiale per prendere parte alle operazioni svoltesi nei Balcani (Albania). Preso prigioniero dai tedeschi l'8 settembre 1943, fu deportato in Germania nel Lager VI  D di Dortmound. A guerra finita, rientrò in Italia e riprese gli studi iscrivendosi all' Istituto Orientale di Napoli dove conseguì la laurea in Lingue e Letterature Europee - Gruppo Europa Orientale - Sezione Balcanico - Danubiana (Greco Moderno) nell' anno1956/57. Discusse la tesi sui costumi e sulla lingua Greca del Salento che ebbe giudizi favorevoli dal noto Glottologo tedesco prof. G. Rohlfs dell' Università di Monaco di Baviera.
Fu discepolo dell' insigne grecista prof. Paolo Stomeo e per vari anni suo collaboratore. fece parte del comitato di redazione della rassegna "La Zagaglia". Iscritto all' Associazione provinciale della Stampa fu pubblicista su periodici locali e greci. Ebbe continui e diretti contatti con i circoli letterari ateniesi dove tenne numerose conferenze. Stabilì profondi legami che si protrassero per tutta la sua vita con studiosi greci con i quali approfondì problemi linguistici e letterari. Maestro elementare per quarant' anni nell' anno scolastico 1972/73 fu incaricato dal Provveditore agli Studi di Lecce  di sperimentare l' insegnamento della lingua greca e del folklore nelle scuole Elementari di Castrignano dei Greci. A seguito dei risultati positivi della sperimentazione fu emanata la circolare ministeriale che introduceva l' insegnamento del greco e del folklore, in via sperimentale, nelle scuole Elementari e nei doposcuola della Media dei paesi della Grecia Salentina. Dalla sperimentazione nacque la sua pubblicazione di maggior rilievo, la grammatica per l' apprendimento del greco Salentino e del greco moderno: "Glossa Grica" , pubblicata nel 1975. Instancabile difensore della lingua greca e delle tradizioni popolari della sua terra, si deve, in buona parte, alla sua attività e alle sue iniziative, il merito di aver tenuto desto l' interesse ai problemi della conservazione e valorizzazione del patrimonio idiomatico e culturale dei paesi greci di Terra d' Otranto al fine di arginare il continuo e rapido declino.

E morto il 15 dicembre 1987

 

Da: Castrignano dei Greci di: Angiolino Cotardo




Servizio Meteo destro

 

La chiesa della Congregazione dell' Immacolata. Costruita nel 1650, (come si legge sul frontone d'ingresso) rivela "caratteri ancora tipicamente cinquecenteschi ripetuti nella struttura dell'edifìcio", che nel suo assieme non ha grandi pre

...
               Invia una WebCard

                 

 

TerreNiureBonsai=

TerreNiureBonsai



 Visitate la pagina Facebook di castrignanodeigreci.it! Diventate fan... condividete... interagite... e fatela conoscere ai vostri amici
Facebook Page

Licenza Creative Commons
castrignanodeigreci.it è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.castrignanodeigreci.it.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso http://www.castrignanodeigreci.it Contatti

castrignanodeigreci.it on Google+ Segui anche su Google+
Per seguire su Google è sufficiente andare sulla pagina "Castrignano dei Greci" e cliccare "Aggiungi alle cerchie".

JSN Mico template designed by JoomlaShine.com
facebook

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti. Continuando la navigazione o accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni su Cookie Policy clicca qui.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information